Con grande orgoglio segnalo l’uscita (in formato cartaceo e in ebook), per Franco Angeli Edizioni, del libro Incontrare le Persone LGB, testo teorico-pratico – curato da me insieme con Chiara Cavina e Serena Cavina Gambin – che, attraverso un approccio multidisciplinare (psicologico, educativo e legale) e un chiaro linguaggio divulgativo, affronta i punti cardine della consulenza alle persone e alle famiglie LGB (lesbiche, gay, bisessuali).
Ogni medico, psicologa, insegnante, consulente, avvocata, assistente sociale, infermiere ecc. ha infatti enormi probabilità di incontrare, nel corso della propria attività professionale, persone e famiglie LGB, ognuna portatrice di domande, richieste, necessità.
Quali sono i temi portati in consulenza? Quali le specificità e le aree di intervento? Quali sono gli strumenti di lavoro? E quali i linguaggi possibili, che siano contemporaneamente espliciti e non offensivi?
E ancora: quali cambiamenti ha apportato la legge sulle unioni civili? Come si può affrontare il tema dell’orientamento sessuale a scuola?

Dall’adolescenza, alla coppia, alla genitorialità, ecco quindi le storie, le tematiche e le vulnerabilità specifiche portate in consulenza dalle persone LGB. Storie e bisogni attraverso i quali gli operatori e le operatrici hanno una preziosa occasione, umana e professionale: quella di assistere tutta la propria utenza con rispetto e competenza e scoprire, nel contempo, la grande opportunità dell’incontro con l’altra e con l’altro.

INDICE
Chiara Cavina, Serena Cavina Gambin, Daniela CirielloUna nota necessaria sul linguaggio
Patrizia Patrizi, Prefazione
Lina Porta, 
Presentazione. Fare consulenza: una cassetta degli attrezzi fra nuove leggi, buone prassi operative e visioni differenti
Chiara Cavina, Serena Cavina Gambin, Daniela Ciriello, 
Introduzione

Parte I. Le parole per dire, le parole per fare
Serena Cavina Gambin, Le componenti dell’identità sessuale
Daniela Ciriello, Negoziando con il pregiudizio: omofobia, minority stress, coming out

Parte II. La consulenza psico-socio-sanitaria
Serena Cavina Gambin, Il lavoro psicologico con la persona LGB
Daniela Ciriello, 
Omosessualità, bisessualità e adolescenza: una mappa (tra vissuti e pregiudizio)
Chiara Cavina, 
La consulenza psico-socio-sanitaria nei “Percorsi nascita”
Daniela Ciriello, 
La consulenza con le famiglie omosessuali

Parte III. Aspetti legali rilevanti nella consulenza psico-socio-sanitaria
Maria Grazia Sangalli, Il percorso di riconoscimento delle famiglie costituite da persone dello stesso sesso
Marco Gattuso, 
Come si diventa genitori: procreazione naturale, medicalmente assistita, gestazione per altri
Anna Lorenzetti, 
La tutela dell’omogenitorialità nella prospettiva del diritto pubblico: dinamiche attuali e possibili prospettive

Parte IV. Interventi in ambito scolastico
Serena Cavina Gambin, Nido e Scuola dell’infanzia: suggerimenti per l’accoglienza e l’inserimento scolastico
Alessandra Magni, 
Il ruolo dell’insegnante
In conclusione: prospettive
Chiara Cavina, Tutte e tutti contro tutte e tutti?
Notizie sulle autrici e sugli autori.

Una nuova presentazione in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia

Sono lieta di segnalare che giovedí 17 maggio 2018, alle ore 18, proprio in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia, avrà luogo la presentazione di “Incontrare le Persone LGB” presso il Palazzo delle Paure di Lecco.

L’incontro, aperto al pubblico e organizzato dall’Associazione Renzo e Lucio GLBTS in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi della Lombardia, sarà condotto da Katia Sala, direttrice editoriale di Tele Unica.

Insieme con me, a presentare il nuovo manuale sulla consulenza alle persone lesbiche, gay e bisessuali e a rispondere alle vostre domande, Chiara Cavina e Serena Cavina Gambin. Vi aspettiamo con gioia e orgoglio!

Il sito è in manutenzione e sarà online al più presto.
Se vuoi contattare Daniela Ciriello puoi farlo via mail, Twitter e Facebook attraverso i link più sotto.
Grazie per la pazienza.

Contattami
Twitter
Facebook

OLTRE IL PREGIUDIZIO
Ascoltarsi per ascoltare: omosessualità e relazione di aiuto

Nuova edizione SABATO 14 e DOMENICA 15 MAGGIO 2016

 Per informazioni e iscrizioni clicca QUI

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

 

A chi è rivoltopsicologi, psicoterapeuti, counselor, mediatori familiari, operatori della relazione d’aiuto

Orari: sabato 10.00/13.30  14.30/18.30   domenica 9.00/13.00  14.00/17.30

Dove: a Milano in via Romolo Gessi, 70 (mappa)

Come arrivare: Autobus 50 / 58 / 61 / 90 / 91 – Tram 14 – MM1 Wagner – MM2 Sant’Agostino

Costi: per iscrizioni entro il 15 Aprile 2016: 175 euro (IVA inclusa); per iscrizioni successive al 15 Aprile 2016: 200 euro (IVA inclusa); per partecipanti che avessero già frequentato il seminario è prevista una riduzione del 20%.

Modalità di iscrizione e rimborso
L’iscrizione prevede il versamento dell’importo indicato via bonifico bancario con causale “Iscrizione seminario 14-15 Maggio 2016”  (clicca QUI per richiedere i riferimenti e le coordinate bancarie).

Successivamente all’iscrizione, in caso di rinuncia entro il 30 Aprile 2016, verrà restituito il 50% dell’importo versato; in caso di rinuncia successiva al 30 aprile 2016, la quota di iscrizione non verrà restituita.

Nel caso il seminario non venisse attivato per il mancato raggiungimento di un numero minimo di partecipanti, la quota di iscrizione versata verrà restituita per intero.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni clicca QUI

Nuova edizione del seminario di formazione per operatori della relazione di aiuto

OLTRE IL PREGIUDIZIO

Ascoltarsi per ascoltare: omosessualità e relazione di aiuto

QuandoSABATO 17 e DOMENICA 18 OTTOBRE 2015

A chi è rivolto:  counselor, psicologi, psicoterapeuti, mediatori familiari

Dove: a Milano, presso la sede dell’associazione Consapevolmente, via Mauro Macchi 44

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Il seminario è organizzato da Arka Associazione ed è accreditato presso AssoCounseling.

Orari: sabato 10.00/13.30  14.00/19.00  domenica 9.00/13.00  14.00/18.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Arka Associazione raggiungibile QUI

ATTENZIONE: è stata prorogata la tariffa scontata per iscrizioni entro al 25 di settembre

Un nuovo workshop rivolto ai genitori presentato e organizzato per la prima volta a Torino.

Che cosa succede quando due donne o due uomini si innamorano e uno dei due ha già figli?
E quando hanno figli tutti e due?
Chi è “l’altro/a” per i figli? Che ruolo ha?
Come può la coppia sopravvivere alla presenza di figli, ex mariti, ex mogli, ex suoceri?

All’interno del seminario cercheremo le risposte possibili a queste domande.
Vedremo inoltre:

  • come proteggere la relazione di coppia e tenere conto delle esigenze dei figli;
  • come riconoscere e gestire i conflitti prodotti da esperienze diverse tra loro, quando la coppia ha al suo interno un solo genitore;
  • come attivare le risorse personali e della coppia per fronteggiare le difficoltà prodotte dalla complessità del gruppo familiare;
  • quali strategie aiutano le relazioni di coppia a vivere all’interno di sistemi familiari complessi.

Destinatari/e: genitori omosessuali e partner.

Metodologia: il seminario sarà condotto integrando alcune parti teoriche e parti esperienziali.

Quando e Dove: sabato 18 aprile 2015 14.30 – 19.30 e domenica 19 aprile  9.00 – 13.00 a Torino.

Costo: 95 euro a persona; per chi si iscrive entro il 22 marzo, tariffa scontata a 85 euro.

Numero partecipanti: min 10, max 14 persone.

Il worshop è organizzato da Rete Genitori Rainbow.

Ideazione e conduzione: Daniela Ciriello, psicologa, psicoterapeuta, arteterapeuta e counselor, lavora da 20 anni sui temi dell’omosessualità, dell’omogenitorialità e dell’omofobia. Autrice di “Oltre il Pregiudizio” (Il Dito e La Luna, 2000), primo libro di approccio psicologico pubblicato in Italia sull’omogenitorialità.

INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI QUI

 

 

Nuova edizione del seminario di formazione per operatori
della relazione di aiuto organizzato dall’Associazione Arka

Quando: SABATO 11 e DOMENICA 12 OTTOBRE 2014

A chi è rivolto:  counselor, psicologi, psicoterapeuti, mediatori familiari

Dove: a Milano, presso la sede dell’associazione Consapevolmente, via Mauro Macchi 44

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Il seminario è organizzato da Arka Associazione ed è accreditato presso AssoCounseling.

Orari: sabato 10.00/13.30  14.00/19.00  domenica 9.00/13.00  14.00/18.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Arka Associazione raggiungibile QUI

Seminario di formazione per operatori della relazione di aiuto
organizzato dall’Associazione Arka

QuandoSABATO 24 e DOMENICA 25 MAGGIO 2014

A chi è rivolto:  counselor, psicologi, psicoterapeuti, mediatori familiari

Dove: a Milano, presso il LABORATORIO DELL’ESSERE, via Dugnani 1

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Il seminario è organizzato da Arka Associazione ed è accreditato presso AssoCounseling.

Orari: sabato 10.00/13.30  14.00/19.00  e  domenica 9.00/13.00  14.00/18.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Arka Associazione raggiungibile QUI

IL VOLANTINO DEL SEMINARIO è disponibile QUI

Seminario di formazione per operatori sanitari e sociali, insegnanti, avvocati e genitori

Terrò il seminario teorico-esperienziale all’interno del ciclo di formazione “Empatica-mente: prevenzione del disagio causato dai pregiudizi relativi al coming out della propria omosessualità in età adolescenziale, dell’omogenitorialità e alla transessualità”, organizzato da S.O.C. GASD e CUG ASL VCO in collaborazione con AGEDO Verbania.

Il seminario si terrà giovedì 3 aprile 2014, con orario 9-16.

Per informazioni: Agedo Verbania

Seminario di formazione per operatori della relazione di aiuto
organizzato dall’agenzia formativa Zefiro di Lucca

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Quando: SABATO 8 e DOMENICA 9 FEBBRAIO 2014

A chi è rivolto: psicologi, psicoterapeuti, counselor, mediatori familiari.

Dove: a Lucca, presso la sede della Cooperativa Zefiro, via delle Cornacchie 960/e – San Vito

Orari: sabato 9.30  13.30 / 15.00  19.00  e  domenica 9.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Agenzia Formativa Zefiro raggiungibile QUI.

 

Pagina 1 di 212