Nuova edizione del seminario di formazione per operatori della relazione di aiuto

OLTRE IL PREGIUDIZIO

Ascoltarsi per ascoltare: omosessualità e relazione di aiuto

QuandoSABATO 17 e DOMENICA 18 OTTOBRE 2015

A chi è rivolto:  counselor, psicologi, psicoterapeuti, mediatori familiari

Dove: a Milano, presso la sede dell’associazione Consapevolmente, via Mauro Macchi 44

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Il seminario è organizzato da Arka Associazione ed è accreditato presso AssoCounseling.

Orari: sabato 10.00/13.30  14.00/19.00  domenica 9.00/13.00  14.00/18.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Arka Associazione raggiungibile QUI

ATTENZIONE: è stata prorogata la tariffa scontata per iscrizioni entro al 25 di settembre

Condividilo:

Nuova edizione del seminario di formazione per operatori
della relazione di aiuto organizzato dall’Associazione Arka

Quando: SABATO 11 e DOMENICA 12 OTTOBRE 2014

A chi è rivolto:  counselor, psicologi, psicoterapeuti, mediatori familiari

Dove: a Milano, presso la sede dell’associazione Consapevolmente, via Mauro Macchi 44

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Il seminario è organizzato da Arka Associazione ed è accreditato presso AssoCounseling.

Orari: sabato 10.00/13.30  14.00/19.00  domenica 9.00/13.00  14.00/18.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Arka Associazione raggiungibile QUI

Condividilo:

Seminario di formazione per operatori della relazione di aiuto
organizzato dall’Associazione Arka

QuandoSABATO 24 e DOMENICA 25 MAGGIO 2014

A chi è rivolto:  counselor, psicologi, psicoterapeuti, mediatori familiari

Dove: a Milano, presso il LABORATORIO DELL’ESSERE, via Dugnani 1

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Il seminario è organizzato da Arka Associazione ed è accreditato presso AssoCounseling.

Orari: sabato 10.00/13.30  14.00/19.00  e  domenica 9.00/13.00  14.00/18.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Arka Associazione raggiungibile QUI

IL VOLANTINO DEL SEMINARIO è disponibile QUI

Condividilo:

Seminario di formazione per operatori sanitari e sociali, insegnanti, avvocati e genitori

Terrò il seminario teorico-esperienziale all’interno del ciclo di formazione “Empatica-mente: prevenzione del disagio causato dai pregiudizi relativi al coming out della propria omosessualità in età adolescenziale, dell’omogenitorialità e alla transessualità”, organizzato da S.O.C. GASD e CUG ASL VCO in collaborazione con AGEDO Verbania.

Il seminario si terrà giovedì 3 aprile 2014, con orario 9-16.

Per informazioni: Agedo Verbania

Condividilo:

Seminario di formazione per operatori della relazione di aiuto
organizzato dall’agenzia formativa Zefiro di Lucca

Come operatori della relazione d’aiuto, nel corso della nostra esperienza professionale, abbiamo incontrato o incontreremo persone omosessuali.
Lavorare in modo rispettoso ed efficace con lesbiche e gay presuppone una buona consapevolezza dei meccanismi del pregiudizio – sia interiorizzato sia sociale – che agiscono tanto nella persona omosessuale quanto nell’operatore. Anche quando pensiamo di non avere preconcetti, infatti, spesso non ci accorgiamo che il pregiudizio sa prendere invece forme sottili delle quali non siamo consapevoli. Di fronte all’omosessualità, come succede nei confronti di tutte le minoranze, è facile infatti scivolare in presupposti, schemi e stereotipi che rischiano di rafforzare il nascondimento delle persone omosessuali, provocando in loro ulteriore sofferenza.

Obiettivo del seminario teorico-esperienziale è quello di fornire a tutti gli operatori della relazione di aiuto gli strumenti di base per riconoscere i propri presupposti e per lavorare con maggiore competenza con i temi dell’omosessualità, dell’orientamento sessuale e delle diverse forme di omofobia.

Quando: SABATO 8 e DOMENICA 9 FEBBRAIO 2014

A chi è rivolto: psicologi, psicoterapeuti, counselor, mediatori familiari.

Dove: a Lucca, presso la sede della Cooperativa Zefiro, via delle Cornacchie 960/e – San Vito

Orari: sabato 9.30  13.30 / 15.00  19.00  e  domenica 9.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

Numero massimo di allievi: 14

INFORMAZIONI e ISCRIZIONI presso Agenzia Formativa Zefiro raggiungibile QUI.

 

Condividilo:

Lavorare in gruppo ha un profondo potere di trasformazione.
In un contesto di crescita personale, il sostegno del gruppo, con le sue particolari caratteristiche dinamiche e relazionali, permette non solo un confronto pieno e particolarmente efficace, ma anche un contatto profondo con quei nodi e quei temi che spesso si rivelano fonte di tensioni e conflitti, sia dentro di noi che con il mondo intorno a noi.
Attraverso l’esperienza di gruppo, attraverso il confronto e il sostegno all’interno del gruppo, è possibile dare impulso e velocizzare il nostro processo di crescita personale, raggiungendo nuove consapevolezze su noi stesse.

Quando
Il gruppo prenderà il via nel Maggio 2011 e sarà possibile inserirsi anche a gruppo avviato.

Chi
Il gruppo è rivolto a sole lesbiche, con l’intento di valorizzare il vissuto specifico di ognuna.

Per informazioni
Clicca QUI.

Condividilo: